Mondo Neve » Recensioni Piste da Sci » Piste da Sci Trevalli

Piste da Sci Trevalli

Piste da Sci Trevalli

Falcade – Passo San Pellegrino – Moena costituiscono uno fra i più suggestivi comprensori del Dolomiti Superski: il Trevalli.

Queste tre località, poste in zona centrale fra le Dolomiti Trentine e Venete, sono circondate da gruppi montuosi fra i più belli al mondo: la Marmolada, il Pelmo, il Civetta, le Pale di San Martino, il Catinaccio e il Latemar sono alcuni dei panorami ammirabili sciando nella Skiarea Trevalli.

La posizione geografica di questo comprensorio permette anche il collegamento veloce con varie skiaree limitrofe in Val di Fassa, con il Sella Ronda da Canazei e con la Val di Fiemme da Predazzo. Da Falcade, sul versante Veneto, si possono comodamente raggiungere il comprensorio del Civetta, della Marmolada ed il Sella Ronda.

La Skiarea Trevalli è servita da 26 impianti di risalita che permettono di sciare su
100 km di piste tutte servite da una rete di innevamento programmato tra le migliori d’Europa, garanzia di sciabilità da Dicembre ad Aprile.

L’area di Falcade e Passo San Pellegrino è il luogo ideale sia per le famiglie e i bambini con i numerosi campi scuola particolarmente soleggiati per imparare i primi passi sulla neve sia per gli sciatori provetti che vogliano provare il brivido di discese mozzafiato sui pendii più impegnativi del versante del Col Margherita.
Il campo scuola di Falcade è situato in località Le Buse, una terrazza panoramica e soleggiata durante tutto l’inverno a 1885 mt di quota; qui sono disponibili due tapis-roulant dedicati agli sciatori principianti che vogliono imparare i primi passi sugli sci; lo step successivo ci porta al Campo Scuola dotato di tre piste adatte a chi sta progredendo tecnicamente.
I bambini possono imparare lo sci in assoluta sicurezza essendo le piste dedicate a loro a margine di quelle frequentate dagli sciatori.

I bimbi posso divertirsi anche nel “Loacker Tour”, un fantastico mini fuoripista nel bosco con gobbe, paraboliche e saltini creato per apprendere tutti i segreti dello sci.
I genitori nel frattempo possono prendere il sole e rifocillarsi nei tre chalet della zona: presso lo Chalet Le Buse, al Rifugio Gigio Piciol oppure alla Malga Agriturismo Le Buse.

Qui opera anche la Scuola Sci Equipe formata da 25 maestri di sci in gran parte specializzati nelle varie discipline quali sci alpino, snowboard, carving, telemark, free ride, insegnamento ai bambini, insegnamento ai portatori di handicap.
A questi maestri si rivolgono le famiglie ed i principianti che vogliono muovere i primi passi sulle nevi delle comprensorio Trevalli.

Per chi è uno sciatore più esperto o pratica lo sci a più alto livello non c’è che l’imbarazzo della scelta. Dalla località Le Buse si sale rapidamente verso il punto più alto del comprensorio, il Col Margherita a 2530 mt di quota; da qui le possibilità sono svariate, si scende sul versante del Laresei dotato di una pista molto larga di difficoltà rossa (la n. 23) e servita da una seggiovia quadriposto agganciamento automatico carenata oppure fino a Falcade percorrendo un dislivello pazzesco di 1330 mt! Oppure optare per la panoramica Pista degli Innamorati (la n. 20) che si snoda tra soleggiati pianori da favola e boschi di conifere percorrendo un tragitto di ben 12 chilometri, la pista più lunga di tutte le Dolomiti.

Ben più “tosto” è il versante nord del Col Margherita che scende in direzione del Passo San Pellegrino, servito da tre piste (la n. 40, la n. 41 e la n. 42) una più bella dell’altra.
La Pista Col Margherita, una pista di difficoltà rossa/nera ha uno sviluppo di 3300 mt, parte a quota 2530 mt con un pendio abbastanza dolce; percorso il primo chilometro ci si affaccia sulla sella ed è da qui che presenta una bellissima serie di muri e curvoni senza concedere tregua; verso metà pista si incontra il muro più impegnativo lungo qualche centinaio di metri. Alla fine del muro la pista permette di lasciare correre gli sci fino ad arrivare alla partenza della Funivia del Col Margherita, un moderno impianto con cabine da 100 persone.

Su questa pista si sono svolte numerose competizioni nazionali ed internazionali, i Campionati Italiani Assoluti di sci Alpino di discesa libera, super gigante e gigante, numerose gare di Coppa Europa di slalom e gigante, i Campionati Italiani Maestri di sci, il Gigantissimo e nel prossimo dicembre le Universiadi Invernali 2013.
Durante la stagione invernale è sempre sede di numerosi stage di allenamento delle squadre nazionali italiane e straniere e non è difficile incontrare i campioni dello sci alpino che si allenano qui.
All’arrivo della funivia, in vetta al Col Margherita a 2530 mt di quota, si potrà godere di un panorama mozzafiato a 360° dove ammirare tutte le cime più famose delle Dolomiti, magari rilassati sulla terrazza dell’Husky Bar a consumare un piacevole drink.

Spostandoci sul versante del Passo San Pellegrino, saliamo fino ai 2400 mt di Cima Uomo, un altro punto panoramico straordinario, prima di tuffarci sull’impegnativa Pista Direttissima Cima Uomo, sede di prestigiose competizioni internazionali di discesa libera. Questa pista molto tecnica parte con una prima parte veramente ripida, un cambio di pendenza molto accentuato seguito da una profonda compressione per poi direzionarsi verso una serie di dolci cambi di pendenza; la pista va ad allargarsi fino a raggiungere gli 80/100 mt di larghezza verso metà percorso, un ultimo cambio di pendenza seguito da una parte ancora abbastanza ripida ci porta in dirittura d’arrivo con lo schuss finale alla Chiesetta del Passo San Pellegrino.

Molto belle e varie anche le piste Costabella e Monzoni, tutte molto soleggiate, assolutamente da non perdere.

Ci si può sedere tranquillamente a tavola nei numerosi rifugi dislocati sul comprensorio; ne possiamo citare solo alcuni tra i più rinomati : il Rifugio Capanna Passo Valles o il Rifugio Laresei sul versante di Falcade oppure lo Chalet Cima Uomo o la Baita Paradiso sulle piste del Passo San Pellegrino.

follows



Google+

MondoNeve su Facebook