Sleddog

Sleddog

Lo sleddog (sled=slitta + dog=cane) non nasce come uno sport ma come una necessità, rappresentava un mezzo di trasporto che consisteva in slitte trainate da gruppi di cani (mute), i cani erano per lo più cani di razza nordica (Siberian Husky, Groelandese, Alaskan Malamute, Samoiedo).

L’impiego dei cani per il traino delle slitte fu opera delle antiche popolazioni siberiane, questi gruppi nomadi usavano le slitte non solo per spostarsi ma anche per trasportare carne pellame ed altri utensili, inoltre i cani erano alquanto efficienti perché erano molto veloci e davano un contributo anche alle battute di caccia.
Le razze di cani utilizzate per trainare le slitte, e la tecnica conseguentemente, si diffusero anche nella vicina Alaska e successivamente in Canada ed in Groenlandia.
I cani da slitta e più in generale lo sleddog furono i grandi protagonisti della “corsa all’oro” dove i pionieri si spostavano con tutti i loro attrezzi esclusivamente avvalendosi delle propria muta di cani da slitta.

Ora i cani da slitta vengono utilizzati con il fine originario solo da alcune popolazioni inuit dove il progresso tarda ad arrivare, negli altri paesi lo Sleddog è divenuto uno sport con una propria federazione, a livello internazionale con l’International Federation of Sleddog Sport (IFSS) e per quanto riguarda l’italia con la Federazione Italiana Musher e Sleddog Sport la cui sigla è F.I.M.S.S.

Lo sleddog ormai affermato come sport mira al riconoscimento da parte del CONI e anche all’inserimento di questa disciplina nelle olimpiadi.

Come si pratica.

La tecnica nativa dello sleddog è quella del traino di una slitta, negli anni si sono diffusi altri modi per praticare questo sport, esso puo’ essere praticato anche su terra senza la presenza della neve avvalendosi di appositi strumenti come biciclette trainate dai cani, tricicli o quadricicli e anche prototipi di monopattino.
Il conducente della slitta o di qualsiasi altro strumento viene definito musher, non ci si puo’ improvvisare musher, infatti per poter condurre una muta bisogna aver ricevuto delle lezioni o almeno essere affiancati a qualche esperto che in ogni caso ci spiegherà le regole fondamentali.
Il numero dei cani che compongono una muta varia a seconda della specialità e da altri fattori.

I cani.

I cani che compongono la muta, al contrario di quanto credono alcuni, non sono rigorosamente cani di razza anzi, la maggior parte dei cani impiegati per le gare sono incroci fra più razze (cani nordici e cani da caccia), i cani impiegati di solito sono Siberian Husky, Alaskan Malamute e Groelandesi inoltre come detto precedentemente vengono impiegati anche cani meticci che risultano tra incroci di più razze, sebbene non esista uno standard, ne mai esisterà, si tende distinguere questi cani col nome di Alaskan Husky.

Agonismo e divertimento

Lo sleddog ha assunto un vero profilo agonistico con vari team che si sfidano nelle numerose gare che vengono organizzate ogni inverno.
Questo aspetto ha portato anche ad una selezione dei cani destinati a questa attività scegliendo cani resistenti o veloci in base alla disciplina ecco perché molte volte si vedono anche cani di razze non nordiche.

Lo sleddog non è solamente a scopo agonistico, anzi, negli ultimi anni è diventata una attività da poter svolgere come lo sci, infatti, sono numerose le scuole di sleddog che permettono di praticarlo, la scuola fornisce un istruttore la slitta i cani e tutto l’equipaggiamento, a noi basta solo la buona volontà di imparare.

Lo sleddog è una attività sana sotto tutti i punti di vista, essa è praticabile da persone di tutte le età permette di stare a contatto con la natura soprattutto con i cani.
Lo sleddog è sicuramente una delle migliori discipline che si possono svolgere nella neve.

follows



Google+

MondoNeve su Facebook