Asiago

Asiago

L’Altopiano di Asiago è un vasto territorio a nord di Vicenza che ne fa da provincia, e confina attraverso gli altipiani di Lavarone e Folgaria con la provincia di Trento a nord-ovest, mentre a nord ne viene separato attraverso le rocce e gli strapiombi della Valsugana. E’ un territorio con dolci declivi nella conca centrale, dove si trovano i centri abitati, i famosi Sette Comuni che ne danno anche la denominazione, dei quali Asiago ne è capoluogo. Ma dai mille metri della conca centrale l’Altopiano va a crescere con un anfiteatro circostante fino ad arrivare oltre i 2.300 metri. Ed è proprio li che si sviluppano i comprensori sciistici maggiori. Caratteristica principale di tutta quest’area è la luminosità, un territorio solare e aperto dove anche nelle giornate più corte il sole vi circonda per almeno nove ore al giorno.

Il comprensorio sciistico del Monte Verena sito nel comune di Roana è il sito sciistico maggiore e più in quota dell’Altopiano. Si sviluppa da una quota di m.1.650 fino alla quota massima di m.2.020, punto nel quale si erge il forte Verena sito storicamente importante per aver esploso la prima cannonata nella prima guerra mondiale il 24 maggio 1915 verso le truppe austriache in procinto di attuare la straffexpedition.

E’ questo il comprensorio più in quota dell’Altopiano e che grazie all’innevamento programmato garantisce l’attività sciistica da dicembre fino ad aprile inoltrato.

Vi si accede con i mezzi propri oppure utilizzando il comodo servizio di ski bus che parte dal centro di Asiago.

Altro comprensorio in quota Gallio 2000 Melette sito a 10 minuti dal comune di Gallio. Questa zona se pur con quote più modeste offre una discreta quantità di piste con la comodità di accedervi in pochi minuti con mezzi propri oppure grazie al servizio di ski bus dal centro di Asiago.

Enego Valmaron si trova più a est nel territorio di Enego. Più lontano dal centro di Asiago offre una serie di piste atte a qualsiasi sciatore. Ci si arriva da Enego in quindici minuti di strada

Altre località sciistiche da ricordare, Kaberlaba a due passi dal centro di Asiago è una stazione attrezzata con una serie di piste di media facile difficoltà particolarmente idonee ai neofiti e ai bambini. Valbella è un’altra località posta fra Asiago e Gallio altrettanto frequentata dalle famiglie.

Nel circondario di Asiago, data la particolare orografia, si sviluppano centinaia di chilometri di piste da fondo tanto da far considerare l’Altopiano di Asiago la patria nazionale di tale disciplina. Si calcola che sull’intero territorio si snodino circa 600 chilometri di piste da fondo, costantemente battute e collegate fra loro. Tale ragnatela viene suddivisa in sette centri fondo che provvedono alla costante buona tenuta delle piste stesse. Un paradiso quindi per coloro che prediligono gli sci stretti e i silenzi delle montagne e dei magici e incantati boschi dell’Altopiano.

Per i non sciatori l’Altopiano offre innumerevoli possibilità di trascorrere il tempo in modo piacevole. Una rete museale che comprende varie opportunità è presente e merita la visitazione. Per primo il Museo della grande Guerra di Canove con le testimonianze del grande evento bellico svoltosi in queste terre merita assoluta considerazione, cosi come il grande Tempio Ossario che si erge sulla collina del Leiten e che ospita i resti dei militi della grande guerra. Di interesse notevole il museo dei Cucchi che raccoglie migliaia di fischietti in terracotta di ogni epoca e provenienza.

La sala multimediale dell’osservatorio astrofisico di Padova ad Asiago è una delle strutture divulgative e didattiche dell’università di Padova e al suo interno si organizzano giornalmente incontri informativi con il pubblico e osservazioni guidate del cielo.

Queste sono alcune fra le molte possibilità culturali che l’Altopiano propone ma non si deve dimenticare che grazie alla privilegiata posizione a pochi chilometri dalla pianura, Asiago offre la possibilità di visitare centri di interesse storico quali Vicenza, Bassano, Marostica, Asolo e Verona.

Ma per tutti gli ospiti dell’Altopiano, in particolar modo nel dopo sci, vale la pena di passare un pò di tempo nel centro di Asiago. E’ questa una incantevole cittadina di montagna che venne definita dal D’Annunzio la più piccola ma la più luminosa d’Italia. E’ un centro molto vitale e con i suoi 7.000 abitanti è ricca di vita in ogni periodo dell’anno. Molteplici ed eleganti negozi ne fanno da cornice e birrerie, pub e locali di vario genere rallegrano la vostra vacanza.

Non da dimenticare lo Stadio del ghiaccio dove si possono trascorrere momenti spensierati, pattini ai piedi e provare l’ebbrezza di emozionanti piroette sul ghiaccio.

Da ricordare la vasta gamma dei prodotti locali fra i quali il formaggio Asiago la fa da padrone e inoltre lo speck Asiago, le confetture, il miele biologico dell’Altopiano e la cucina tipica della tradizione locale.

Scarica gratuitamente il buono sconto per lo Skipass Giornaliero della Ski Area Verena – Asiago

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre localita' sciistiche consigliate

  • Ski Civetta

    Ski Civetta

    Nel cuore delle Dolomiti Venete sorge il Comprensorio del Civetta con un ampio territorio dal paesaggio incontaminato e ricco di […]

  • Cortina d’Ampezzo

    Cortina d’Ampezzo

    Situata nella parte nord orientale del Veneto, a 72 chilometri da Belluno, sua provincia di appartenenza, Cortina è vicinissima alla […]

  • Arabba Marmolada

    Arabba Marmolada

    Arabba, in lingua ladina “Reba”, si trova nel cuore delle Dolomiti a 1600 m, dominata dall’imponente Gruppo del Sella, ai […]


follows



Google+

MondoNeve su Facebook